Sciogliere lo stress emotivo senza effetti collaterali

Con l’utilizzo dell’Emotional Freedom Techniques (EFT) si può diminuire rapidamente lo stress emotivo in modo efficace. Questo metodo è adatto anche alla creazione di nuove fonti di energia e a migliorare le prestazioni. Entrambi sono rilevanti nel mondo degli affari. L’articolo che segue illustra come il metodo funziona e quello che può determinare.

Oggi, una presentazione al cliente, dove si gioca il tutto per tutto, domani incontro con la direzione, dopodomani – nonostante la paura del volo – il viaggio negli Stati Uniti, e sempre fra una cosa e l’altra ci sono decine di e-mail e chiamate da elaborare. Così assomiglia la vita professionale quotidiana di molti dirigenti. Questo ha come conseguenza, nella crescente parte di loro, uno stress dannosoburnout, ma anche la paura del fallimento che fanno parte della vita quotidiana, considerate normale e non ne viene quasi riflettuto.

Lo stress e la rabbia sotto controllo

Tuttavia, lo stress, l’ansia, l’esaurimento mentale e fisico influisce negativamente sulla performance individuale, che ha, in fondo, conseguenze per l’azienda. Le tecniche mentali, anti-stress, i seminari di yoga, ecc, sono dei modi frequentemente sperimentati per tornare per ritrovare se stessi. Ma la maggior parte dei manager non hanno la pazienza e il tempo di sfruttare queste opportunità. D’altra parte chi non è in grado di far fronte a stress e domare le energie negative farà presto parte dei perdenti.

Un metodo che tutti possono utilizzare in qualsiasi momento, in ogni luogo e senza un grande impegno, si chiama “Emotional Freedom Techniques” (EFT). Questo strumento altamente efficace riesce a sciogliere pesi emozionali senza effetti collaterali. Questo non è solo un vantaggio per la propria igiene mentale, ma solitamente anche fondamentale per propria carriera – almeno in prospettiva. Poichè, con EFT i praticanti riescono a gestire paure e stress e oltretutto aumentare le loro prestazioni, cosa rilevante nel campo del business.

Ad esempio, è possibile lavorare nell’ambito di sessioni di coaching sui seguenti argomenti specifici,

■ come migliorare l’efficacia nel ruolo di direttore

■ come motivare sè stessi

■ come raggiungere i propri obiettivi

■ come si possono gestire con maestria negoziazioni difficili, conferenze o presentazioni.

Giù fino a 0.

Nel processo di coaching verrà definito in un primo momento quanto forte il coachee sente  il peso dello stress. Il valore più alto possibile su questa scala dello stress è 10. Successivamente si avrà la sintonizzazione con il problema e le emozioni associate. Il cliente quindi aggiunge una frase di sintonizzazione che contiene in sè la definizione del problema, ad esempio: “Io sono completamente o.k., anche se ho questa paura paralizzante per conferenze e presentazioni!”

Mentre il cliente pronuncia questa frase ad alta voce più volte, picchietta con tre dita il punto karate all’esterno della mano. Successivamente – di nuovo pronunciando la frase “setup” – vengono picchiettati gli ulteriori punti dei meridiani con indice e medio. Importante: l’intensità e la velocità di picchiettamento deve essere tale da far sentire il cliente a proprio agio. L’esperienza dimostra che in genere già dopo il primo passaggio, la percezione dello stress diminuisce significativamente. Tuttavia per liberare il coachee completamente dal suo peso emotivo, vengono utilizzati ulteriori interventi, che, ad esempio, influenzano positivamente il proprio atteggiamento e cambiano delle convinzioni. 

Se il coachee ha trovato di nuovo la sua pace interiore, e ha sciolto con successo dei blocchi energetici, si può lavorare nell’ambito del coaching anche con altri metodi, sui suoi obiettivi e il loro raggiungimento. Questo porta il coachee, ad esempio, ad aprirsi a nuove strategie di negoziazione, perché potrebbe aver ampliato le sue idee.

Spesso la tensione interiore e l’ansia portano ad agire secondo modelli rigidi e obsoleti. Il rilascio delle tensioni interne non amplia solo la propria visione, ma apre totalmente a nuove possibilità di azione. In definitiva emergono così opportunità personali e professionali, che non sarebbero esistite senza queste nuove conoscenze. Molto spesso si osserva che i coachee cambiano anche il loro atteggiamento: prima consideravano le situazioni pesanti come apparentemente immutabili, dopo venivano percepite come modificabili. Attraverso il coaching quindi migliora in generale la qualità della vita, l’equilibrio vita privata-lavoro e la forza energetica.

Fai da solo

Uno dei principali vantaggi di EFT è che il metodo consente ad ogni persona di utilizzarlo attivamente per ridurre lo stress utilizzando questo semplice esercizio e creare volutamente nuove energie. La miglior cosa è seguire la seguente procedura:

1. Identificare l’argomento

In primo luogo, pensiamo a quale tema/problema si vuole affrontare. Supponiamo che si tratta di prime sensazioni di burnout. Poi ci si ascolta interiormente: Che emozioni emergono? Si possono sentire le reazioni del corpo? Più accuratamente riusciamo a descrivere le emozioni, più efficace sarà la sessione. Allora: come e dove sento le sensazioni di burnout? Come si manifestano queste sensazioni nel corpo? Ora viene formulato il problema come breve dichiarazione del tipo: “Mi sento vuoto e finito”.

2. Sintonizzazione/Setup

Similmente a questo esempio formulare la propria personale frase di sintonizzazione/setup: “Sono perfettamente ok, anche se mi sento vuoto e finito”

3. Determinare il valore

Ora viene stabilita l’intensità dell’emozione e valutata in scala: 1 = basso carico emotivo, 10 = carico massimo. Dopo i giri di picchiettamento viene osservato se tale valore è migliorato.

4. Routine di picchiettaemento

Mentre si esprime almeno tre volte  la frase di setup ad alta voce si picchietta il punto karate. Qui si utilizzano almeno tre dita per coprire tutta l’area. Successivamente, si stimolano tutti i punti della sequenza iniziando dal nr. 1 e terminando al nr. 11, uno dopo l’altro. È importante affrontare le proprie emozioni e sentirle. Dopo la fine del giro si fa un bel respiro profondo e si rilasciano le emozioni negative.

5. Nuova determinazione del valore sulla scala

Ascoltarsi; sentire come si percepisce ora l’intensità del problema e valutarlo.

È spesso osservabile come i coachees cerchino con veemenza di ridurre il valore di scala a “0” troppo in fretta. Questo crea tensione e blocca la loro energia. È meglio quindi fare una pausa, dormirci su e gioire dei progressi ottenuti.

Per questioni difficili si consiglia di cercare un coach esperto e trovare insieme una soluzione.

Gli interessati possono richiedere a Christoph Trinkl gratuitamente un’introduzione in business-EFT.

“Picchiettamento” liberatorio

La “Emotional Freedom Techniques” (EFT) è un metodo sviluppato da Gary Craig negli Stati Uniti circa 30 anni fa, che è facile da usare e in molti casi in grado di liberare rapidamente e definitivamente da problemi emotivi come lo stress, l’ansia, le paure e le difficoltà all’apprendimento. Gli utilizzatori di questa tecnica di digitopressione facile da imparare assumono l’ipotesi che la causa delle emozioni negative sia una perturbazione nel sistema energetico del corpo. Questa digitopressione focalizzata viene utilizzata per rimuovere questi blocchi.

Questo metodo della psicologia energetica combina le antiche conoscenze della medicina tradizionale cinese (MTC) riguardo l’energia vitale, i meridiani (canali, in cui fluisce quest’energia vitale) e agopuntura con le più recenti scoperte della psicologia moderna. In un ordine prefissato, si “picchiettano” i meridiani principali sulla testa, busto e mano per stimolare questi canali di energia, mentre il coachee si concentra sul suo problema. Attraverso questo picchiettamento i problemi possono modificarsi o sciogliersi del tutto.

I nuovi sviluppi nell’ambito dell’EFT puntano alla prevenzione e all’espansione delle prestazioni individuali, in particolare nel settore delle imprese.

di Christoph Trinkl; Rivista: KMU-Magazin Nr. 10, Rubrica Mensch&Arbeit (uomo&lavoro), dicembre/gennaio 2008/2009 – liberamente tradotto e sottolineato

Articolo originale: http://www.eft-dach.org/images/stories/artikel/kmu-trinkl%20eft%20ver%F6ffentlichung.pdf
Annunci